Migliore intervista – Testo, Video o Podcast

Saper fare un’intervista valida, onesta e, soprattutto, interessante richiede doti particolari, esattamente le doti che Born Digital Wine Awards sta cercando di premiare.

Formato: Testo scritto, video o podcast

  • Non esiste limite massimo di lunghezza, ma è importantissima la qualità.
  • Esplorazione di qualsiasi aspetto concernente l’attività commerciale enologica
  • La candidatura sarà valutata in base ai “Criteri di Qualità” BDWA con un’attenzione speciale riservata alla qualità della presentazione

In breve:

Il candidato è un autentico narratore, questa è la sua dote speciale. I lavori di questa categoria devono presentare figure nel mondo dell’industria del vino che svelino da un’interessante angolazione il contributo prestato all’industria enologica -non limitandosi tuttavia ai produttori, o al vino che producono: desideriamo ascoltare storie riguardanti chiunque sia coinvolto nell’industria, anche le figure più tangenziali. Desideriamo ascoltare le storie mai dette, quelle che vengono a galla solo quando si va veramente a fondo nella scoperta di persone che normalmente non sono in prima linea. Il mondo del vino va ben al di là del contenuto del bicchiere e desideriamo dare impulso a una visione olistica di questa industria da parte della gente. Stiamo cercando, soprattutto, storie interessanti che ispirino, offrano nuove voci e facciano in modo che la conversazione cambi il nostro modo di valutare quello che esistenel bicchiere.