Perché è importante

Il vino fa parte della vita, della cultura e della nostra dieta sin dall’antichità. Nella corso della lunga traiettoria storica del vino, in cui è stato importante fonte di nutrimento ed elemento cerimoniale per divenire complemento culturale al cibo e alla convivialità, un principio è rimasto immutato: l’associazione tra vino e gastronomia, storia, tradizione, origini, qualità locale e orgoglio, ambientazione sociale dignitosa.

 

In maggioranza le persone assaporano il vino con moderazione e responsabilità, come parte di uno stile di vita sano e del saper vivere generale; esiste tuttavia una minoranza di bevitori che abusa del vino e di altre bevande alcoliche in una modalità che può essere dannosa per loro stessi e per coloro che li circondano.

 

Sfortunatamente, cercando di mitigare questo problema di una minoranza, c’è stata una diffusione crescente dell’associazione automatica tra “alcol” e “danno” che offusca gli aspetti positivi della cultura del vino. Qualsiasi forma comunicativa connessa con il vino è divenuta sospetta, quando invece l’immensa maggioranza dei contenuti enologici può persino contribuire a raggiungere l’obiettivo di insegnare alle persone come godersi il vino in una modalità civilizzata.

 

I comunicatori di vino hanno la responsabilità di agire correttamente, con una visione a lungo termine del benessere dei consumatori, dei produttori e della società, nonché dei creatori di contenuti.  È obbligatorio pertanto che i comunicatori enologici trovino il modo di parlare del vino in modo da promuovere un sano rispetto e la comprensione in materia, non concependolo solamente come bevanda alcolica, trasmettendone piuttosto una visione di elemento appartenente a una cultura condivisa.

 

I premi Born Digital Wine Awards, promossi da Wine in Moderation,  attraverso la scoperta e ricompensa di contenuti di elevato livello che raggiungono questo equilibrio tra moderazione e art de vivre, sperano di poter contribuire a divulgare e sostenere una Cultura del Vino a lungo termine in cui il consumo responsabile e moderato divenga norma sociale.

 

A questo scopo abbiamo creato una serie di semplici “Linee guida per la comunicazione responsabile” che speriamo possano essere ampiamente adottate da chi crea contenuti su tematiche enologiche.